Palinuro - Parco Nazionale del Cilento
+39 0974 931157  |  info@arconaturaleclub.it  |   italiano - english - deutsch
Villaggio Camping Arco Naturale Club

Vacanze a Palinuro tra mare e storia

Emozionanti sono le vacanze a Palinuro, la località balneare più importante della Campania, vista ogni anno da innumerevoli turisti affascinati dal mare cristallino che bagna una costa dalle spiagge incantevoli, dalle insenature e grotte marine meravigliose.
Palinuro, frazione del comune di Centola, ha origini antichissime che risalgono all’epoca della denominazione greca, numerose sono le testimonianze storiche presenti in zona come le tombe risalenti al V sec a.C e siti archeologici che testimoniano come la meraviglia del luogo e la strategica posizione del porto abbia favorito l’insediamento dei greci.
Il nome stesso della località rimanda alla memoria mitologie e leggende antiche, quando Palinuro il nocchiero di Enea s’innamorò di Kamaratòn e ne inseguì l’immagine sino alla scogliera del Capo e da allora prese il suo nome.
Palinuro forte della maestosa natura che la circonda, della storia e delle leggende passate è divenuta la perla del Cilento, imperdibili sono i resti sepolcrali di Capo Palinuro, il castello e la chiesa parrocchiale di San Giuliano datati al 1100.
Interessante è la visita al palazzo baronale Rinaldi, ove nel 1814 vi soggiornò Gioacchino Murat, re di Napoli e cognato di Napoleone, che venne in zona per vedere i fortini della costa e rafforzarli da eventuali attacchi nemici, inoltre non si può non visitare l’Antiquarium che lascia ammirare i reperti della necropoli del VI sec. a.C.
Palinuro immersa nel Parco Naturale del Cilento e Vallo di Diano, offre bellezze naturali tutte da ammirare come la macchia mediterranea, che dona quel carattere aspro e forte alla costa, con cespugli di mirto, ginestra ed erica, inoltre la zona è anche famosa per la “Primula Palinuri”, un eccentrico fiore presente solo in questo territorio.
Imperdibile è inoltre la visita all’Arco Naturale, un maestoso arco scavato nella frastagliata roccia a picco sul mare a protezione della costa che lo tocca alle spalle.

Le bellezze di questa zona, a metà tra mito e leggenda, non sono finite perché addentrandosi attraverso la Valle del Mingardo e verso gola del Diavolo si può ammirare il borgo medievale di San Severino con il Castello risalente al XI secolo in cui si avvicendarono le lotte tra i normanni Guimondo e Gisulfo per contendersi la signoria su queste contrade.

OFFERTE SPECIALI
Qualità, servizi e risparmio in villaggio 4 stelle nel Cilento
› Visualizza tutte le Offerte Speciali